Zot!

Grande è la confusione sopra e sotto il cielo!

01 marzo 2007

P(o)rco Leonardo

Radio Rock regala biglietti per il cinema. Non per un cinema qualunque, ma per il cinema che si trova a Parco Leonardo. Si decide di andare, un po' perchè il film attrae, ma soprattutto per la curiosità di vedere questa nuova zona cementificata che sta nascendo nei pressi dell'aeroporto di Fiumicino.
Si potrebbe pensare che la zona prenda il nome dal vicino aeroporto "Leonardo da Vinci", ma la prima delusione è alle porte. Questo nuovo "quartiere", prende il nome dal costruttore (oggi mi sento buono...) che l'ha ideato: Leonardo Caltagirone.
Parco Leonardo è una novità rivoluzionaria per l'urbanistica romana, che finalmente si può avvalere di quello che tantissimi cercavano da tempo: un agglomerato abitativo all'interno di un centro commerciale. Dentro ci si può trovare di tutto: giostre per bambini (finte da morire), cinema multisala (23 sale, luci viola, moquette che sarebbe già da cambiare), pizzeria napoletana e (come se ne può fare a meno?) un ristorante giapponese.
Un ampio parcheggio al coperto da 5000 posti, delle pittoresche palazzine ad uso abitativo di otto piani a forma di pagoda e un esotico odore di kerosene proveniente dal vicino aeroporto completano il quadro di questo (purtroppo per lui) indimenticabile luogo.

Etichette: ,

Commenti (1)

  • Anonymous saibabbà il lunedì, 05 marzo, 2007 ha scritto:  

    Non essendo sicuri che la pubblicità oggi possa insinuarsi nella vita delle persone (effetto dovuto al sovrapporsi di messaggi, tutti urlanti), si è deciso di insinuare la vita vera direttamente in quella di PVC. Che schifìo.